Laminato

Con questo termine si definisce un manufatto ligneo ottenuto mediante la pressofusione di differenti strati di materiali. La parte centrale, la più visibile e riconoscibile, è costituita da un pannello di fibre di legno e leganti resinosi, detto HDF (High Density Fibreboard), sulla cui parte superiore viene pressofusa una struttura decorativa ad alta definizione ottica, composta da una speciale carta stampata riproducente il decoro (molto spesso un parquet).

Sulla parte inferiore viene, invece, pressofuso un controbilanciante al fine di mantenere la perfetta planarità del pannello. Sulla parte superiore viene poi applicata una pellicola, detta Overlay, composta da ossido di corindone, ossido di alluminio e resine melaminiche.

Questa pellicola, dura, trasparente e molto resistente, garantisce un'adeguata protezione all’abrasione e al calpestio senza alterare i colori dei decori. I pannelli vengono poi successivamente finiti con maschiature autobloccanti (dette anche “a Click”), che sfruttano brevetti diversi (ad esempio l’assemblaggio JOINT a doppia “T”), per consentirne l’installazione senza l’utilizzo di collanti.

Per maggiori informazioni vedi il PDF sul Laminato

Agostino Campana & Co. Sagl